DIANO MARINA E IL GOLFO DIANESE

Diano Marina è nel cuore del Golfo Dianese, un'ampia insenatura di intensa bellezza che parte da spiagge sabbiose circondate da palme e pini marittimi, attraversa oliveti e macchia mediterranea per giungere ai pascoli d'alpeggio, vista mare.
Il nome deriva dalla Dea Diana, cui era dedicato l'antico bosco, Lucus Bormani, che copriva l'intero territorio. Potrai appassionarti della storia del golfo visitando il piccolo e curato Museo Civico presso il Palazzo del Parco.

Ogni paese ha una propria identità. Scoprila partendo a piedi, in bici o in autobus dall'Hotel Caravelle. Ogni paese ha una propria identità. Scoprila partendo a piedi, in bici o in autobus dall'Hotel Caravelle.

DIANO MARINA

Diano Marina è una tranquilla cittadina con un centro pedonale ricco di negozi, bar, ristoranti e attività adatte a ogni età, aperte anche di sera e nei giorni festivi durante la stagione estiva.
In occasione della festività del Corpus Domini, le vie centrali ospitano la famosa e spettacolare infiorata.
Consiglio curioso: se passi davanti al Palazzo Comunale, entra un secondo nell'ingresso per ammirare gli enormi dolia: contenitori per il trasporto di viveri su nave, rinvenuti nel relitto romano davanti alla costa dianese.
Da Diano Marina puoi raggiungere a piedi o in bicicletta la vicina Imperia, seguendo la via ciclopedonale alla base di Capo Berta.

SAN BARTOLOMEO AL MARE

San Bartolomeo al Mare ha uno splendido lungomare al quale puoi accedere direttamente dalla spiaggia dell'hotel.
Tra panchine e pini marittimi, lontano dal traffico, puoi goderti una tranquilla passeggiata, raggiungere il parco giochi per bimbi, la spiaggia aperta ai cani e camminare per poco più di un km fino al borgo medievale di Cervo.
Il lungomare ospita in estate numerosi eventi dedicati alla musica e all'intrattenimento per i più piccoli.

CERVO

Cervo è un villaggio medievale tra "I Borghi più belli d'Italia", arroccato sul mare, tutto da esplorare a piedi. Stretti carruggi, piazze che si aprono sull'orizzonte, piccole botteghe di artisti e artigiani.
In cima al paese, nel Castello Clavesana, puoi trovare il centro informazioni turistiche e il Polo Museale.
Poiché Cervo è nato fortificato per difendersi dalle incursioni provenienti dal mare, c'è un dislivello di circa 50 metri tra la parte costiera e quella più elevata, collegate da numerose e facili scalinate. La Piazza dei Corallini di fronte al gioiello barocco della Chiesa di San Giovanni Battista ospita in estate il Festival Internazionale di Musica da Camera dove i maggiori artisti d'Europa offrono concerti al chiaro di luna, da vivere in rapito silenzio.

DIANO CASTELLO

In epoca medievale il villaggio più importante del Golfo era Diano Castello. Oggi è uno scrigno ricco di antichi tesori storici e artistici.
L'Associazione Giroborgo organizza regolarmente visite guidate lungo un percorso che racconta una storia di pietra e sassi che diventano decori, torri e palazzi.
Rivolgiti allo staff della reception per conoscere il prossimo tour e iscriverti.

VILLAGGI DELL'ENTROTERRA

Il Golfo Dianese continua lungo le valli del torrente San Pietro e dello Steria, attraverso piccoli borghi con una propria storia da raccontare. Come Diano Borello che ospita nella parrocchiale il polittico di San Michele, opera del maestro Antonio Brea tra le più importanti dell'intera regione. Chiedi in reception per organizzare la tua escursione.

Il Golfo Dianese continua lungo le valli del torrente San Pietro e dello Steria, attraverso piccoli borghi con una propria storia da raccontare.
Come Diano Borello che ospita nella parrocchiale il polittico di San Michele, opera del maestro Antonio Brea tra le più importanti dell'intera regione.
Chiedi in reception per organizzare la tua escursione.